Ultimo risultato: Alta Moesa - FC Someo 0:2

News

Il 2015 si chiude con una vittoria

FC SOMEO – GC Carassesi 1-0 (0-0)
RETE: 54’ Dogan 1-0
FORMAZIONE: Martinho, Mazzi, Ruberto, Vanoni, Felder Ch.,Felder J., Santoro, Burzi, Gianinazzi, Martini, Rubetti
A DISPOSIZIONE: Pons, Botta, Laloli, Felder P., Dogan, Asllani
NOTE: 3’ minuto palo dei carassesi, 82’ Ruberto espulso (doppia ammonizione)
Il Someo era chiamato al riscatto dopo il passo falso in Leventina di sette giorni fà e davanti al propio pubblico non ha fallito l’appuntamento con i tre punti, chiudento un campionato d’andata con 22 punti e il 5° posto in classifica a -2 punti dai secondi classificati, insomma tutto può ancora succedere nel 2016.
La partita di domenica ha visto in avvio prevare la squadra ospite, i primi minuti infatti sono di marca carassese, dopo soli 3 giri di orologio è il legno della porta di Martiho a salvare il risultato.
Il campanello d’allarme ha prontamento svegliato il Someo che dal quel momento fino alla pausa ha preso in mano le redini del gioco, con delle buone giocate, la palla goal capita al biondo Gianinazzi ma il suo destro sfiora la traversa da pochi passi.
Il primo tempo si chiude sullo 0-0
La ripresa inizia come era terminato il primo tempo, padroni di casa pericolosi e vicini al goal in un paio di circostanze.
Il goal partita lo trova Dogan al 54’ di testa su calcio d’angolo battuto magistralmente da Christian “nino” Felder.
Trovata la rete del vantaggio il Someo si chiude in difesa e prova a ripartire con veloci contropiedi.
Dove Mazzi e compagni non ci arrivano ci pensa Martinho che con due grandi parate mantiene lo zero nella casella goal subiti,
Al 82’ Ruberto lascia i suoi in 10 per doppia ammonizione, da quel momento i Carassesi si gettano avanti alla disperata ricerca del pareggio ma il muro retto dai padroni di casa regge fino al fischio finale.
COMPLIMETI A TUTTI!!
UOMO SKY—> Luis Martinho: Ha sfoderato un paio di parate decisive, salvando la “baracca”, con i piedi è da rivedere, ma ci pensiamo al ritorno. TOPO GIGIO