Ultimo risultato: FC Someo - GC Carassesi 1:1

Storia

Storia

Fondato nel 1942, dopo due stagioni di “Campionato Valmaggese”, il FC Someo aderì all’ASF, iniziando a giocare in quarta divisione. Ai primi passi della squadra sono legati i nomi (giocatori di allora) dell’avv. Giacomo Mariotti, del mo. Adolfo Lucchini, dell’avv. Arturo Lafranchi che successivamente fu coach della squadra, del dr. Franco Ghiggia (all’epoca medico condotto della valle) e di Mario Tomasini. Fra i promotori si ricordano invece Fausto Tognazzini (primo presidente), Bruno Salvi, Libero Artiglia, Manlio Campana, Ezio Morganti e il segretario Renato Righetti.

Per quanto concerne il campo i primi lavori per renderlo tale furono affidati a Vito De Bernardi, che pure faceva parte del team dirigenziale. Nel 1973 venne dichiarato inagibile dalla Federcalcio: il fondo sassoso e il dislivello di 90 cm da una porta all’altra suonarono a condanna del vecchio campo. Iniziò per la nostra società un periodo difficile: tre stagioni a Bignasco e cinque anni al centro sportivo di Aurigeno. Nel 1980 vennero avviate le pratiche per la costruzione del nuovo impianto (campo più spogliatoi annessi) che venne inaugurato nel 1985 con la disputa di una partita internazionale e festeggiamenti vari. Nelle due fasi la costruzione è costata oltre 300000 franchi, e grazie al contributo del Patriziato di Someo, dei Comuni di Someo e Giumaglio, dell’Ofima, del Fondo SporToto e di un prestito LIM si potè far fronte alla spesa.

La storia sportiva ricorda quale punto culminante negli anni cinquanta la partecipazione alle finali di promozione in seconda divisione. La squadra ha sempre militato in terza, in quarta e in quinta divisione. Superati felicemente momentì difficili (nel 1970 sì prospettò addirittura lo scioglimento della società), il FC Someo ha saputo ricostruire pazientemente una buona compagine affidandosi in prevalenza ai giovani della Valle.

Nel 1992, grazie al Raggruppamento Giovani Calciatori Valmaggesi, la società, per la prima volta nella storia del sodalizio, ha potuto iscrivere al campionato una squadra di allievi B, che si è comportata in modo soddisfacente. Con la fusione tra le altre società calcistiche della valle il compito di gestire gli allievi passò poi alla nuova Associazione Calcio Vallemaggia.

Dopo 8 stagioni in terza divisione, dal 2004 al 2012, il Someo retrocede in quarta lega al termine di una stagione di alti e bassi terminata all’ultimo posto. L’arrivo di Giovanni Rota e l’innesto di una decina di nuovi giocatori non riescono ad evitare, dopo una salvezza ottenuta in extremis, la retrocessione in quinta lega. Con il nuovo tecnico Antonio Marini e una rosa composta al 100% da giocatori della valle, il FC Someo cercherà di ripartire con un nuovo spirito e un rinnovato entusiasmo verso il ritorno in quarta divisione.